Fragole: tutte le proprietà nutrizionali

infusofragole
aprile 20, 2016

Fragole: tutte le proprietà nutrizionali

infusofragoleCon il termine fragola si intende la pianta perenne ed erbacea e il frutto di 12 specie appartenenti alla famiglia delle Rosaceae, genere Fragaria, ricca di proprietà nutrizionali. Il cosiddetto frutto risulta dal ricettacolo molto ingrossato, rosso o in alcune razze bianche, a polpa succosa e profumata, sul quale stanno i veri frutti, che sono piccole noci, brune, volgarmente ritenute semi. La stagione della maturazione va da aprile a fine giugno. Delle numerose specie, che differiscono tra loro per forma, dimensione, gusto e tempo di maturazione, solo due sono attualmente coltivate in Italia: Fragaria vesca L. e Fragaria x ananassa D. Conosciuta fin dall’antichità, originaria delle Alpi dove cresceva allo stato selvatico, la Fragaria vesca era detta fragrans dai Romani in virtù dell’aroma intenso sprigionato dai frutti. Sulle tavole dell’antica Roma compariva durante le feste in onore di Adone (divinità legata alla rinascita e alla vegetazione) alla cui morte, secondo la leggenda, le lacrime di Venere giunte sulla Terra si trasformarono in piccoli cuori rossi: le fragole.
infusoFino al XVII secolo, in Europa venivano coltivate piante di specie selvatiche autoctone o provenienti dall’America del Nord. Il contributo più importante alla coltivazione lo fornì un ufficiale francese che importò dal Cile le piante utilizzate poi come base per la costituzione dell’ibrido Fragaria x ananassa, a cui appartengono tutte le specie attualmente diffuse.
Scopriamo ora le innumerevoli virtù salutari della fragola, frutto primaverile per eccellenza, in grado, grazie alle sue proprietà depurative, di rigenerare il nostro corpo dagli stress della stagione invernale.
Sono costituite per il 90% circa da acqua: proprio per questo motivo risultano altamente rinfrescanti, diuretiche e disintossicanti. Idratano, quindi, le cellule del nostro organismo apportando pochissime calorie.
Sono molto ricche di vitamina A, B1,B2, E e C. Nello specifico, cinque fragole apportano lo stesso contenuto di vitamina C di una arancia ed una porzione di 150 grammi di fragole (che fornisce 80 mg di questa vitamina) consente di superare di gran lunga la razione giornaliera raccomandata di vitamina C, pari a 60 mg.
Il contenuto elevato di vitamina C è molto importante in quanto favorisce l’assorbimento del Ferro (implicato nella formazione dei globuli rossi), potenzia la crescita muscolare e la produzione di collagene che, a sua volta, previene le rughe e rafforza i capillari diminuendo ritenzione idrica e cellulite.
Contengono, inoltre, diversi tipi di zuccheri e molti sali minerali come ferro, magnesio, potassio, zinco e fosforo dalle proprietà lassative, diuretiche e depurative. Sono presenti anche sostanze appartenenti alla classe dei polifenoli: le antocianine e l’acido ellagico. Questi fitonutrienti (composti organici presenti negli alimenti di origine vegetale) hanno azione antinfiammatoria e antiossidante e sono coinvolti nella prevenzione di malattie croniche come diabete e obesità e nella prevenzione di alcune forme di cancro.
DSC_0581Come sostenuto dalla Fondazione Veronesi, le fragole sono buoni agenti regolatori del livello lipidico, cioè dei grassi nel sangue. Mangiare questi frutti fa aumentare il colesterolo “buono” HDL e abbassare quello “cattivo” LDL, implicato nello sviluppo di malattie cardiovascolari.
Sono ricche anche in fibre, che aumentano il senso di sazietà, regolarizzano l’intestino e consentono un minor assorbimento di grassi e zuccheri.
L’acido salicilico in esse contenuto, oltre a risultare efficace contro la gotta, aiuta a mantenere sotto controllo la pressione e la fluidità del sangue.
Alcune ricerche hanno dimostrato che, grazie al contenuto di acido folico, sono utili per il corretto funzionamento del cervello e per migliorare la memoria e che, stimolando la produzione di serotonina, sono coinvolte anche nella regolazione dell’umore.
In ultimo, è importante sottolineare anche il loro contenuto in xilitolo, una sostanza dolce carioprotettiva, che previene la formazione della placca dentale e che è stata inserita anche dal Ministero della Salute nelle linee guida nazionali per la promozione della salute orale.
Le fragole sono ai primi posti nella classifica stilata dalla USDA (Dipartimento dell’Agricoltura Statunitense) dei “supercibi” che ritardano l’invecchiamento, grazie al loro elevatissimo contenuto in antiossidanti benefici per la salute.
classiche- FragolaTutti buoni motivi, quindi per inserire le fragole nelle 5 porzioni di frutta e verdura di stagione: lasciamoci incantare dal colore rosso, dall’’incantevole profumo e dall’inconfondibile aroma! Tingiamo di colore le nostre tavole, via libera alle fragole per la prima colazione, durante la pausa in ufficio, come rinfrescante merenda pomeridiana o come fine pasto, in una colorata macedonia o semplicemente condite con limone, zucchero e per i più golosi abbinate a panna o gelato.
Possiamo godere della bontà di questo frutto tutto l’anno grazie alle nostre marmellate, per decorare e farcire torte e crostate e inebriare i nostri sensi. Numerosi studi scientifici hanno dimostrato che anche le marmellate possono comunque essere una buona fonte di composti antiossidanti (soprattutto acido ellagico e derivati). Cosa aspettare quindi? Gratifichiamo il nostro palato e guadagniamoci in salute!

Dott.ssa Elisa Merico


LEAVE A COMMENT